Home | Sport | Sport Trentino | Bottino della Buonconsiglio Nuoto: un Oro, tre Argenti e un Bronzo

Bottino della Buonconsiglio Nuoto: un Oro, tre Argenti e un Bronzo

Sabato 24 e domenica 25 febbraio si sono svolti ad Agropoli i Campionati Italiani primaverili di Nuoto Pinnato

Nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 febbraio si sono svolti ad Agropoli (SA) i Campionati Italiani primaverili di Nuoto Pinnato.
Durante la prima sessione di gare Maja Peirano (all’esordio in questa disciplina) nuota un bellissimo 50 Pinne, ma prende un arrivo beffardo che le costa il titolo Italiano per soli 8 centesimi (23.00 il suo tempo).
Buona la prestazione delle compagne, che nonostante prediligano distanze più lunghe, confermano la buona condizione fisica.
Peccato per il sesto posto di Tommaso Pilati che paga una partenza non troppo reattiva; bene anche i compagni che confermano il proprio personale.
 
Sabato pomeriggio ricco di impegni con i 100 pinne e la staffetta 4x100 pinne.
È ancora Maja la protagonista, dopo un ottimo passaggio a 24.18 in solitaria, subisce il ritorno dell’atleta di casa ed ancora una volta deve cedere il titolo italiano all’atleta azzurra per soli 9 centesimi.
Prestazione comunque ottima per Maja, che nuota i 100 pinne infrangendo il muro dei 50 secondi, 49.98 per lei.
Tanta la voglia di riscatto delle nostre atlete, le quali nella staffetta 4x100 Pinne danno il meglio di loro: ottima la prima frazione di Slomp (56.83) che consegna il testimone a Bragagna in seconda posizione e a sua volta a Guella, sempre in seconda posizione.
 
Cambio sempre al secondo posto tra Guella e Peirano, la quale nuota uno strepitoso 48.13 che però non basta a riprendere l’atleta di Torino: 3.39,88 per le torinesi, 3.40,42 per le nostre ragazze.
Nonostante la splendida prestazione, addirittura sotto al precedente record italiano di ben 3 secondi, la fortuna non sembra sorridere alle nostre portacolori: la giuria decide di squalificare la nostra staffetta per cambio irregolare nel cambio Guella-Peirano, nonostante la sua chiara regolarità; inutile la richiesta di spiegazioni del tecnico Dal Ben, la giuria ha così deciso.
É così il turno degli uomini: buone le prestazioni nei 100 Pinne di Pilati, Collodet e Serafin che migliorano il proprio personale.
Bene la staffetta 4x100 uomini (Serafin, Dal Ben, Collodet e Pilati), che vede i nostri ragazzi salire sul gradino più basso del podio; un bronzo che distende gli animi e porta tranquillità tra gli atleti, in previsione dei 200 e 400 pinne del giorno seguente.
 
Personali migliorati per tutti gli atleti anche nei 200 Pinne, peccato per Serafin che in seguito ad un ottimo 1.46,97 rimane fuori dal podio per soli 7 decimi.
É ancora Maja a dare spettacolo, questa volta però con un lieto fine: passaggio in solitaria a 55.45 per poi chiudere in 1.52,59 dando ben 4 secondi di distacco alla seconda classificata.
È quindi il primo titolo italiano per lei e per la nostra società. Nel pomeriggio la fatica e la stanchezza si fanno sentire e i 400 Pinne non lasciano scampo: buone le prestazioni di tutti gli atleti e ottimo l’argento conquistato da Maja, la quale paga un passaggio troppo forzato al 200 che le costa il titolo Italiano.
Si conclude così il primo Campionato Italiano di Velocità, dove la Buonconsiglio Nuoto può vantare un bottino totale di un Oro, tre Argenti ed un Bronzo.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande