Home | Sport | Sport Trentino | Rugby, 10ª di campionato: Scaligera Valeggio-Rugby Trento

Rugby, 10ª di campionato: Scaligera Valeggio-Rugby Trento

Diopo un inizio di partita equilibrato, il risultato non si è fatto attendere: 55 a 0 a favore del Trento

image

>
Una bellissima domenica di rugby a Valeggio sul Mincio dove il rugby Trento e la Scaligera Valeggio hanno giocato un match davvero divertente.
Nonostante il risultato finale per 55 a 0 a favore del Trento, per i primi 25 minuti di gioco la partita è stata molto equilibrata, con un solo calcio piazzato di Emmanuel Cantonati.
Al 27° minuto, a seguito di una bella incursione in touch di Stevens Pedrotti, è Lorenzo Tognotti a schiacciare l'ovale oltre la linea di meta.
Finalmente il Trento inizia a macinare gioco e dare velocità alle azioni e al 33° minuto, dopo un calcio tattico di Michele Tollardo, è Emmanuel Cantonati ad andare in meta.
Il tempo di riprendere il gioco e Davide Miccichè (sontuosa la sua prestazione) segna ulteriori 5 punti dopo 40 metri di campo. Il primo tempo si chiude con una meta di Gabriel Maris, abile a smarcarsi dopo una giocata a seguito di una mischia a 5 metri.
Cambi freschi nella ripresa hanno permesso al Trento di imporre il proprio gioco veloce e dinamico, con una meta al minuto 7 di Nicolò Panza, dopo una ripartenza dai 22 in difesa.
Ancora due mete di Davide Miccichè ed una di Francesco Palombi (ottimo il suo rientro in squadra) anticipano il triplice fischio finale del direttore di gara.
 
«Una bellissima partita, onore alla Scaligera Valeggio che ha espresso un gioco ordinato e ben strutturato, – ha affermato coach Soldani. – I primi 25 minuti della partita sono stati davvero intensi perché facevamo fatica ad esprimere il nostro gioco grazie soprattutto alla buona organizzazione degli avversari.
«Successivamente, abbiamo sfruttato le nostre qualità tecniche cercando di aggredire la Scaligera in difesa e spostare il gioco a largo.
«Mi aspettavo una partita difficile in mischia chiusa ma, nonostante qualche assenza, i ragazzi sono stati davvero bravi a tenere testa fino alla fine al pesante pacchetto avversario.
«Voglio fare i complimenti a tutti perché domenica si è visto il lavoro svolto in allenamento; ho uno staff di qualità ed una rosa di giocatori che stanno crescendo settimana dopo settimana e, a parte ancora qualche piccolo errore di disattenzione, sono davvero soddisfatto.
«Una nota di merito per Mattia Benatti (man of the macht) per la gestione precisa e puntuale di ogni pallone.
«Oggi penso abbia preso piena consapevolezza delle sue qualità e di quanto sia importante per gestione della squadra.
«Ora abbiamo due settimane per preparare al meglio la partita contro i Leoni del Nord est del 31 marzo e per sistemare alcuni automatismi non del tutto acquisiti.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone