Home | Sport | Sport Trentino | Il Trentino è d'oro con Simone Valduga e Nancy Demattè

Il Trentino è d'oro con Simone Valduga e Nancy Demattè

Doppio titolo tricolore per il Team Trentino nella seconda giornata dei Campionati Italiani Cadetti. Ottimo undicesimo posto finale nella classifica per regioni

È un doppio squillo dorato quello che caratterizza la domenica di Forlì del Team Trentino, impegnato nella seconda e conclusiva giornata dei Campionati Italiani Cadetti: dopo le due medaglie del sabato (argento per Alessandra Bolzon nel triplo e bronzo per Martina Larcher negli 80hs), la domenica romagnola ha regalato i due fantastici successi di Nancy Demattè (Atletica Trento) nei 300 metri e di Simone Valduga (Us Quercia Trentingrana) nei 1200 siepi.
Il giovane gialloverde di Besenello si è presentato a Forlì con la miglior prestazione stagionale e l'inevitabile ruolo di favorito, un ruolo che il querciaiolo ha gestito alla perfezione fino ad andare a prendersi un meritato titolo tricolore con un 3'22"21 che non ha lasciato scampo alla concorrenza, capitanata dal pugliese Antonio Bonvino e dal lombardo Yordi Garavaglia che sono saliti con lui sul podio; nella stessa gara ottavo posto per il cembrano Filippo Zanon (Atletica Valle di Cembra, 3'28"20.
 
L'altro oro di marca trentina è quello di Nancy Demattè nei 300 metri: quarta dodici mesi fa in quel di Rieti nella prima esperienza tricolore della carriera, l'aquilotta ha saputo cogliere il bersaglio grosso in terra romagnola con un 40"92 che nella finale di ieri mattina ha avuto ragione con ampio margine delle due parmensi Habiba Faissal (41"58) e Jennifer Ezeoha (41"61); secondo posto nella finale B (decimo complessivo) per la fiemmese Sofia Trettel (Us Cermis, 42"23).
Tra gli altri piazzamenti della domenica, merita una menzione il quinto posto di Luca Santorum (Atletica Alto Garda e Ledro) nei 1000 metri corsi in 2'39"51 mentre le staffette 4x100 hanno raccolto l'ottavo posto al maschile (Rosa, Pasquini, Palazzini, Moser) ed il settimo al femminile (Larcher, Trettel, Gasperat, Demattè).
Nella classifica finale successo per la Lombardia con 579 punti, quattro in più del Veneto con il Lazio terzo a cinque lunghezze dalla vetta; Undicesimo posto per il Trentino che ha saputo raccogliere 381,5 punti.
 
Il successo nella classifica finale è andato alla Lombardia che con 579 punti si è lasciata alle spalle il Veneto (575) ed il Lazio (574): per il Trentino un ottimo undicesimo posto grazie ai 381,5 punti raccolti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni