Home | Sport | Sport Trentino | Rugby, Trento e Oltrefersina vogliono il riscatto

Rugby, Trento e Oltrefersina vogliono il riscatto

Dopo la sconfitta nel turno d'esordio, i due XV vogliono domenica cercano la vittoria

image

>
Due sfide davanti al proprio pubblico per ritrovare il successo. Domenica Trento e Oltrefersina, dopo le sconfitte rispettivamente contro Villadose e Scaligera Valeggio, tornano in campo (kickoff alle 14.30) decise a portare a casa i primi punti stagionali.
I gialloblù sono di scena in via Fersina contro l'Altovicentino reduce dal successo contro il Frassinelle. La sfida evoca bellissimi ricordi, soprattutto tornando allo scorso 2 giugno quando sul campo di Rovereto il Trento ha sconfitto gli arancioneri veneti nello spareggio per la promozione e guadagnato l'accesso alla C1. La rinuncia da parte del Rovigo ha promosso anche l'Altovicentino e così la sfida che ha caratterizzato le ultime stagioni della Serie C2 si riproporrà anche nella categoria superiore.
Da una parte la voglia di intraprendere una striscia positiva, dall'altra quella di rivincita. Esattamente lo stato d'animo dell'Oltrefersina.
Sbattuto contro lo Scaligera Valeggio, i perginesi tornano sul campo amico di Vigalzano per ospitare i Leoni del Nord Est.
 

 
Lo scorso anno finì 17-18 per i veronesi, che riuscirono a trovare il vantaggio nei minuti finali in un pomeriggio piovoso; l'Oltrefersina si è però rifatto in primavera sconfiggendo i rivali per 7-36 sul loro campo e si sta preparando per replicare la vittoria.
Quello che si augura il presidente della Delegazione di Trento Fabio Pavanelli.
«Anche se i risultati della prima giornata non hanno confermato le aspettative, sono sicuro che questa stagione sarà all'altezza delle ambizioni delle società.
«Sarà un'annata un po' più difficile delle altre sul campo, ma anche un motivo d'orgoglio per i giocatori che si confrontano contro squadre sempre più forti e ne trarranno benefici.
«Faccio un grosso in bocca al lupo a tutti, dirigenti compresi perché le difficoltà sono molte anche a livello burocratico.
«Una volta di più assistiamo alla riduzione dei praticanti soprattutto a livello senior, che però è compensata dall'aumento del numero dei tesserati nel rugby di base e dall'aumento la qualità dei tecnici e degli atleti.
«Evidentemente le società hanno recepito le indicazioni dalla federazione, il buon lavoro svolto dai tecnici federali e il passaggio della nazionale ha contribuito a ravvivare la fiammella che si stava affievolendo, hanno dato i loro frutti anche in termini di entusiasmo.»
 

 
«Due sono gli obiettivi da perseguire, – prosegue Fabio Pavanelli. – Il primo riguarda il settore giovanile; dopo aver ottenuto il riconoscimento dal Comitato Veneto del progetto del rugby a 7, dalla prossima stagione potremo organizzare un campionato dedicato o di allargare i partecipanti ai territori vicini veneti e lombardi.
«Non dimentichiamo, però, che si tratta di una situazione transitoria per dare l'opportunità ai giovani di giocare in manifestazioni diverse e consentire loro di fare esperienza, rimanere nelle società di appartenenza e continuare a giocare, ma l'obiettivo è quello di arrivare ad allestire delle squadre a 15.
«Il secondo obiettivo riguarda il settore femminile. La realtà dei fatti ci porta a constatare quanto sia più coeso e volenteroso questo ambiente soprattutto negli obiettivi da perseguire.
«Abbiamo stipulato alcuni accordi con le società che rappresentano il movimento femminile per fornire un sostegno tecnico. La crescita tecnica è rimane un obiettivo comune, stiamo cercando di formare dei validi tecnici in Trentino e in questa stagione il Comitato Veneto ci metterà a disposizione un tecnico che seguirà periodicamente tutte le squadre provinciali.
«A prescindere dal campionato. Infine, rimane sempre il desiderio personale di riportare l'attività sportiva nelle scuole rendendola strutturale.
«Penso a un'ora di attività fisica al giorno, magari nel pomeriggio, coinvolgendo gli insegnanti e perché no, anche i nonni e pensionati.»
 
 Programma 2a giornata Serie C1 (domenica 27 ore 14.30) 
West Verona – Villadose
Frassinelle – Monselice
Trento - Altovicentino
 
Classifica: Altovicentino e Monselice 4, Villadose e Trento 1, Frassinelle 0, West Verona* -11.
*4 punti di penalizzazione
**12 punti di penalizzazione
 
 Programma 2a giornata Serie C2 (domenica 27 ore 14.30) 
Oltrefersina – Leoni del Nord Est
Excelsior – Patavium
Scaligera Valeggio – Piazzola
 
Classifica: Patavium 5, Leoni del Nord Est e Scaligera Valeggio 4, Excelsior 1, Piazzola 0, Oltrefersina* -4.
*4 punti di penalizzazione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni