Home | Sport | Sport Trentino | La Pallamano è pronta a riprendere il proprio corso

La Pallamano è pronta a riprendere il proprio corso

Pressano guarda al futuro, il Presidente Giongo: «Avanti con impegno e fiducia»

A poco più di un mese dalla conclusione dei campionati, quando ormai la «Fase 2» è entrata nel vivo, in casa Pallamano Pressano Cassa di Trento si guarda al futuro: nonostante la situazione sanitaria ancora in bilico, l’attività di pianificazione sportiva deve proseguire in vista della prossima stagione che - ad oggi - resta pronta per prendere il via a settembre.
La società giallonera di fatto non si è mai fermata in questi mesi per affrontare il difficile periodo del lockdown ed ora che un lento ritorno alla normalità è cominciato, fervono i preparativi per una pronta ripresa delle attività: dopo lo stop forzato ad inizio marzo e la successiva conclusione dei campionati di ogni grado, la voglia di ripartire è tanta e la macchina giallonera in continuo movimento non aspetta altro che il «via libera» per tornare a svolgere il proprio compito sportivo, sociale ed umano.
 
Il primo settore a richiedere certezze è la Serie A1 che, a seguito delle disposizioni federali, il prossimo anno avrà la formula di torneo a girone unico senza playoff con 17 squadre partecipanti.
«Per il decimo anno consecutivo prenderemo parte al massimo campionato, – conferma il Presidente Lamberto Giongo. – La situazione in ogni settore non è rosea e viviamo ancora alla giornata ma siamo fiduciosi; stiamo pianificando la Serie A1 per il 2020/2021 ma anche tutta la grande rete giovanile e sociale che è il compito primario della Società.
«La Pallamano Pressano è una macchina che deve andare avanti: con impegno e fiducia supereremo anche questa difficile situazione.»
 
L’organizzazione è dunque pronta per riprendere il proprio corso.
«Per quanto riguarda la prima squadra – continua il Presidente – nelle prossime settimane assieme allo staff tecnico decideremo come modellare la rosa.
«Il nostro gruppo di atleti locali ci permette di mantenere un buon livello e grazie a questa base fissa ed imprescindibile possiamo progettare il futuro con buoni propositi.»
Per la società giallonera che si appresta a compiere il proprio 45º anno di attività il futuro è ricco di sfide ed impegni, dentro il campo ma anche fuori.
 
Nei prossimi mesi proseguirà il progetto legato alla nuova palestra di Viale Mazzini, così come numerose iniziative sociali e organizzative per il sodalizio della frazione di Lavis.
Sarà quindi una seconda metà di maggio intensa per la Pallamano Pressano: l’obiettivo è quello di poter riprendere l’attività con regolarità all’inizio della nuova stagione ma non solo.
«Se le disposizioni sanitarie lo permetteranno – continua Giongo – studieremo insieme a tecnici e dirigenti un progetto di ripresa delle attività in estate per riavvicinare all’attività sportiva quanto prima i tanti ragazzi che con il lockdown hanno cessato completamente la pratica.
«Questa idea è già in cantiere e se sarà possibile, la Pallamano Pressano si confermerà in prima linea per dare un segnale di nuovo inizio e vicinanza agli atleti del settore giovanile ed alle famiglie.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni