Home | Sport | Sport Trentino | Siamo alla fase 3 dello sport nella città di Ala

Siamo alla fase 3 dello sport nella città di Ala

«R-estate all'aperto facendo sport»: lo sport va nei parchi urbani

image

>
Quest'estate le attività sportive si spostano nei parchi.
È la fase 3 dello sport nella città di Ala.
L'amministrazione ha deciso di dare una nuova opportunità alle associazioni e agli imprenditori del settore sportivo, mettendo a disposizione i parchi e le aree verdi comunali per il periodo estivo, dove è più facile rispettare le regole di distanziamento necessarie per evitare nuove diffusioni del coronavirus.
Molte sono le realtà sportive alensi che hanno colto questa occasione, dando vista a «R-estate all'aperto, facendo sport».
Sempre la settimana prossima riapriranno le aree gioco.
 
Le attività di «R-estate all'aperto facendo sport» inizieranno tra alcuni giorni: kick boxing, pallavolo, basket e minibasket, pilates, risveglio muscolare, calisthenics e altro ancora saranno le discipline che si potranno praticare quest'estate all'aperto.
Saranno offerte da alcune associazioni sportive di Ala.
Il Comune ha individuato quattro porzioni di aree verdi e parchi sul suo territorio.
Si tratta del piazzale delle scuole medie, dove opererà il Kja Team con kick boxing e fitboxe; il parco Bastie, dove ci sarà un campo di beach volley curato dal Bassa Vallagarina volley; parco Perlè sarà dedicato al basket e minibasket, a cura dell'Apecheronza; infine c'è il parco di via 4 Novembre, meno conosciuto e che sarà così valorizzato, dedicandolo ad attività di ginnastica: chinesis, pilates, risveglio muscolare, power training, calisthenics grazie ad Active Gym. Orari e contatti per le iscrizioni sono pubblicate sul sito del Comune.
 
L'amministrazione ha stilato, assieme a chi ha colto l'opportunità offerta dal comune di avere gratuitamente uno spazio all'aperto, un calendario delle attività, con giorni ed orari.
I parchi coinvolti, vale a dire, saranno dedicati alle discipline sportive solo in determinate fasce orarie.
Sempre nei giorni della settimana prossima riapriranno le aree gioco dei parchi, che perciò con giugno e l'estate torneranno finalmente a popolarsi, probabilmente anche più che nel passato.
 
Il progetto, voluto dall'amministrazione e coordinato dall'ufficio cultura e sport, è nato per aiutare e venire incontro alle associazioni sportive e agli imprenditori del settore alensi, messe a dura prova dal lockdown, e per stimolare la ripresa dello sport.
«Abbiamo vissuto un periodo difficile e ancora adesso ne stiamo pagando le conseguenze in termini sociali ed economici – commenta il sindaco Claudio Soini – è quindi proprio per aiutare a recuperare quanto perso che si è deciso di agevolare e incentivare le attività all'aperto.
«Lo abbiamo proposto alle nostre attività economiche ed ora anche alle associazioni sportive.
«Siamo convinti che anche dallo sport può ripartire la famosa fase rinascita che tutti attendiamo, sport vuol dire salute, socialità, amicizia e in virtù di questo abbiamo voluto dare il via a questa iniziativa e a questo patto di collaborazione tra il Comune e le realtà dello sport.
«Un'opportunità che è stata colta: è positivo che ci siano state tante adesioni.»
 
Il progetto «R-estate all'aperto» si basa infatti su un patto di collaborazione tra Comune e associazioni o palestre.
A fine maggio il Comune ha raccolto le proposte, arrivate in buon numero.
L'ente pubblico ha individuato aree verdi subito disponibili, da mettere a disposizione delle associazioni sportive.
Il progetto è a costo zero per il Comune: le aree vengono messe a disposizione dei richiedenti gratuitamente, né ci sono costi per il Comune, se non quelli di ordinaria pulizia e manutenzione.
Ci saranno dei costi di iscrizione per chi parteciperà alle attività, in base alle proposte di associazioni e istruttori. Il progetto, che è inquadrato anche nell'ambito dei patti di collaborazione per la valorizzazione dei beni comuni, animerà tutta l'estate del 2020, fino a fine settembre.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (1 inviato)

avatar
Vaxana Tatami 08/06/2020
Ottima iniziativa per il mondo dello sport, spero quanto prima si possano praticare anche le arti marziali come il judo od il karate sul Tatami.
Thumbs Up Thumbs Down
0
totale: 1 | visualizzati: 1 - 1

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni