Home | Sport | Sport vicini al Trentino | Concaverde, James Willet cala l’asso sul Trofeo Rio 2018

Concaverde, James Willet cala l’asso sul Trofeo Rio 2018

In 257 sulle pedane di tiro gardesane per il Trofeo Rio 2018, vinto dall’asso australiano James Willett

image

Il vincitore James Willett.
 
Equilibrio e trepidazione hanno dominato fino all’ultimo le due giornate di gara del Trofeo Rio, disputatosi nella struttura gardesana del Concaverde nel fine settimana del 7 e 8 luglio.
In pedana, tra i i 257 partecipanti, tantissimi volti noti del bel tiro, tra cui il vincitore James Willet (75+24+6), campionissimo di double trap ma inesorabile pure nella fossa olimpica, e diversi campioni nostrani come Dario Caretta, Ivan Rossi, Luciano Minelli e Paolo Cavarzan.
A tenere testa, fino all’ultimo, all’asso australiano è stato, però, il portacolori del TAV Pezzaioli Manuel Faletti (70+24+5) arresosi, si fa per dire, solo al sesto tiro di spareggio dopo avere totalizzato il punteggio di 24/25 in finale. 
 

Manuel Faletti e James Willett autori di uno spareggio al cardiopalma.
 
Giunto al barrage per il titolo a punteggio pieno, Willet si è confrontato, oltre che con il già citato Faletti, con Giacomo Galesi (69+22), Teo Petroni (71+20), Nino Ghidini (69+20) e Giuliano Ferrari (61+19).
Un solo piattello graziato nella finale ha obbligato l’australiano allo spareggio contro il monteclarense, comunque bravissimo nel mantenere il sangue freddo nella battaglia per la vittoria, inseguita fino all’ultimo e sfiorata davvero per un nulla.
 

Il vincitore James Willett.
 
«È stato un evento che abbiamo fortemente voluto, – ha affermato Daniele Granata, responsabile per l’Italia per il settore sportivo della Rio. – Le tante gare concomitanti ci hanno un po’ penalizzato nelle presenze, ma siamo comunque soddisfatti per gli oltre 250 tiratori che hanno aderito alla competizione.
«Il nome Rio, nonostante faccia parte di un’azienda leader a livello planetario, è piuttosto nuovo sul mercato italiano, ma siamo altresì convinti che facendoci conoscere, un passo dopo l’altro, in manifestazioni come quella di oggi e con trofei un po’ diversi da quelli tradizionali, riusciremo a ottenere un gradimento sempre crescente del nostro prodotto.»
 

James Willet premiato da Ivan Carella e Daniele Granata.
 
Daniele Granata e i tiratori della Rio Star Team Italy saranno nuovamente presenti a Lonato a fine agosto, in occasione del Top Ammunition, competizione che vedrà fronteggiarsi sulle linee di tiro lonatesi i principali marchi di munizioni sportive.
«Ringrazio Daniele Granata per la forte passione che ha sempre dimostrato verso il nostro sport, – ha aggiunto Ivan Carella, presidente della struttura ospitante. – Ogni apporto che contribuisce alla crescita del tiro a volo è sempre apprezzato e credo che la partecipazione di oltre 250 tiratori sia un primo buonissimo passo per l’evoluzione di questa competizione negli anni futuri.»
 
Daniele Granata, responsabile Rio Italia del settore sportivo, insieme a James Willett.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone