Home | Sport | Volley | Savino del Bene implacabile, Delta Despar si arrende in tre set

Savino del Bene implacabile, Delta Despar si arrende in tre set

Tre set giocati alla pari non bastano a Trento per tornare a muovere la classifica

image

Foto Alessio Marchi - Trentino Rosa.
 
Nell'ultima giornata del girone d'andata, esclusi ovviamente i numerosi recuperi, la Savino del Bene Scandicci espugna il Sanbàpolis in tre frazioni grazie ad una maggiore lucidità mostrata nei momenti decisivi dei set, frutto della navigata esperienza della rosa toscana nella categoria.
A differenza di quanto dica il punteggio, però, la partita è stata molto combattuta con le toscane brave a cambiare marcia nelle fasi calde di ogni frazione tanto da riuscire a recuperare svantaggi, vedi il secondo set quando la Savino era sotto 22-18, o allungare nel momento opportuno, come nel terzo parziale quando ha sprintato da 21-22 verso il successo.

Menzione di merito in casa Scandicci all'mvp della gara Megan Courtney, top scorer al pari di Stysiak con 14 punti e decisiva sia in seconda linea che in prima.
Ma l'apporto offerto dalla panchina di Barbolini è stato il vero fattore determinante: gli ingressi di Markovic e il doppio cambio palleggiatore-opposto ha avuto infatti un ruolo di primo piano nell'economia della sfida, rovesciando spesso l’inerzia della frazione.
In casa Delta Despar Trentino non bastano le prove positive delle schiacciatrici Melli e D’Odorico, brave a ripetersi dopo mercoledì scorso con Novara e autrici di rispettivamente 14 e 13 punti personali con percentuali in attacco intorno al 40%.
 

 
 Il match  
Organico al completo per la Delta Despar Trentino, in campo con Cumino in regia, Piani opposto, Melli e D'Odorico in banda, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero.
Barbolini, tecnico di Scandicci, risponde con Malinov al palleggio, Stysiak opposto, Pietrini e Courtney schiacciatrici, Lubian e Popovic al centro e Carocci libero.
Dopo una partenza sprint della Delta Despar con i primi tre punti di fila (3-0), il turno al servizio di Malinov crea un parziale di quattro lunghezze per le ospiti (4-5).
Savino del Bene che approfitta di una fase confusionaria delle trentine e l'ace di Popovic su Melli porta al massimo vantaggio le toscane (6-12).
Bertini cambia in cabina di regia inserendo Ricci per Cumino. La Delta Despar va a segno con gli attacchi di Melli e Piani e riesce a riportarsi sotto fino a trovare il pareggio con il muro di Fondriest su Stysiak (16-16).
Il vantaggio gialloblù arriva con l'ingresso in campo di Benedetta Marcone, al debutto in Serie A1 (18-17) ma l'illusione dura poco perché il finale è tutto in favore della Savino del Bene (con Markovic appena entrata e subito protagonista) che riesce a mettere a segno un parziale di 8-3 e ad aggiudicarsi la frazione con l'errore in attacco di Furlan (21-25).
 

 
La fase iniziale della seconda frazione si conferma molto equilibrata con l'allungo trentino che arriva al termine di una splendida azione ricca di difese da entrambe le parti (13-12).
Il vantaggio Delta Despar Trentino si allarga grazie all'errore di Stysiak e ai punti di D'Odorico e Furlan (17-12).
Barbolini effettua il doppio cambio con Camera e Drewniok per Malinov e Stysiak e la mossa si rivela l'arma vincente.
Lubian, Courtney e proprio la neo entrata opposta tedesca suonano la carica a suon di attacchi riuscendo nell'impresa di recuperare la frazione (20-16; 22-22).
Il set si conclude ai vantaggi con l'attacco in pipe di Courtney che manda in archivio il secondo parziale (27-29).
 

 
Come nella frazione precedente l'inizio è punto a punto. Ci pensa un pallonetto di una positiva Courtney a portare sul +2 Scandicci (10-12).
L'ace di Piani impatta il risultato (12-12) ma successivamente due errori diretti di Melli e l'attacco di Stysiak consentono alle ospiti di ottenere il massimo vantaggio (12-15).
La Delta Despar tira fuori le unghie e riesce a tornare sotto con gli attacchi di Melli e il muro di Pizzolato, entrata per Fondriest (21-22).
Barbolini inserisce nuovamente Camera e Drewniok e i frutti sperati arrivano subito perché la tedesca realizza gli ultimi due punti che chiudono set e partita (21-25).
Per la Delta Despar si tratta della quarta sconfitta consecutiva dopo quelle rimediate con Firenze, Conegliano e Novara.
Le gialloblù, ora, torneranno in campo per i tre recuperi del girone d'andata: il primo si giocherà mercoledì, sempre al Sanbàpolis, contro Monza.
 

 
 Le parole dei protagonisti  
Silvia Fondriest, Delta Despar Trentino.
«C’è rammarico, sicuramente, perché in più momenti della partita avevamo la sensazione di avere noi in mano il pallino del gioco e di potercela fare.
«La differenza rispetto alla Savino l'ha fatta la loro maggiore esperienza, perché nelle fasi calde dei set le nostre avversarie non hanno mai sbagliato una scelta o un colpo.
«Purtroppo noi invece siamo venute meno in alcune piccole cose che, soprattutto nel secondo set, potevano fare davvero la differenza visto poi come si è concluso con la rimonta di Scandicci.»
 

 
 Il tabellino della partita giocata al Sanbàpolis  
DELTA DESPAR TRENTINO - SAVINO DEL BENE SCANDICCI 0-3
(21-25, 27-29, 21-25)
 
Delta Despar Trentino: Cumino 1, Piani 11, Melli 14, D’Odorico 13, Fondriest 4, Furlan 5, Moro (L); Trevisan 0, Pizzolato 1, Ricci 0, Marcone 0, Bisio ne. All. Matteo Bertini
Savino del Bene Scandicci: Malinov 4, Stysiak 14, Courtney 14, Pietrini 1, Lubian 9, Popovic 5, Carocci (L); Camera 0, Drewniok 5, Markovic 8, Bosetti (L), Samadan ne, Cecconello ne. All. Massimo Barbolini
Arbitri: Rossella Piana e Roberto Boris
Durata set: 25', 36', 29' (totale: 1h30')
Note: Delta Despar Trentino (attacco 39, muro 4, battuta 6, errori azione 10, errori battuta 7), Savino del Bene Scandicci (attacco 47, muro 10, battuta 3, errori azione 10, errori battuta 8). Mvp: Courtney.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni