Home | Sport | Volley | La battaglia di Ravenna premia la Delta Informatica Trentino

La battaglia di Ravenna premia la Delta Informatica Trentino

Le gialloblù espugnano il PalaCosta al tie break con Piani e Furlan in grande evidenza

image

Foto A. Del Monte - Ufficio stampa Ravenna.
 
Sono servite due ore ed oltre di gioco alla Delta Informatica Trentino per violare il PalaCosta di Ravenna e ottenere la seconda vittoria consecutiva in campionato dopo quella centrata sette giorni fa con Roma.
Un successo giunto al tie break che porta in dote alle gialloblù due punti preziosi per confermarsi ai piani alti della graduatoria ed arrivato al cospetto di un’altra delle big del girone, a conferma della qualità della rosa allestita in estate dalla società di patron Postal.
 
Top scorer del match Vittoria Piani con 23 punti personali e la bellezza di 7 ace, mentre nel fondamentale del muro è stata Eleonora Furlan l’assoluta protagonista con ben 8 stampi. 
 

Molto bene su palla alta anche Melli (15 punti con il 43% a rete) e D’Odorico (20 punti), mentre la fila ravennate si è messa in luce la laterale Strumilo, molto efficace in prima linea.
Bertini si affida al settetto titolare con Moncada in regia, Piani opposto, Melli e D'Odorico laterali, Furlan e Fondriest al centro e Moro libero. Bendandi replica con Morolli al palleggio, Manfredini opposto, Bacchi e Strumilo in banda, Guidi e Torcolacci al centro e Rocchi libero.


 
 Il match 
L’avvio è equilibrato (6-6) e a mettere a segno il primo break dell’incontro è Trento: sul turno al servizio di D’Odorico le gialloblù allungano perentoriamente (6-11), il gioco trentino è fluido e preciso con Fondriest e Piani che incrementano il divario (10-17).
Bendandi inserisce la giovane Piva per Bacchi, ma Trento non cala d’insensità (14-23) e chiude i conti con la pipe vincente di D’Odorico (15-25).
 
La Delta Informatica parte bene anche nel secondo set con gli ace di Piani (5-8): le gialloblù conducono le danze lavorando molto bene a muro e in difesa (10-14) con ravenna in difficoltà ad arginare la superiorità trentino.
Moncada e compagne giungono fino al 18-21, quando l’inerzia del match cambia. Trento regala qualcosa (22-21), la Conad ringrazia e pareggia il conto dei set con il muro della neo entrata Parini e l’attacco di Strumilo (25-23).
 
Ravenna sulle ali dell’entusiasmo mette in difficoltà le gialloblù in avvio di terzo set (8-4), ma la Delta Informatica rimane concentrata e con Piani protagonista al servizio e D’Odorico molto efficace da posto-4 Trento opera il sorpasso (13-16), nonostante un lieve infortunio occorso a Moncada.
La regista si riprende prontamente, la Delta spinge sull’acceleratore e vola sul due a uno dominando il finale di set (18-25).
 
Quarta frazione molto equilibrata con Strumilo in crescita (10-10), Piani prova a fare la differenza con la battuta (11-14) ma la Conad non desiste e ritrova la parità sul 16-16.
Il finale è mozzafiato: si prosegue punto a punto fino alle battute conclusive (20-21), quando l’attacco di Manfredini regala la nuova parità a Ravenna.
 
Si va al tie break, di marca ravennate in avvio (5-2). La Delta non si scompone e cresce a muro e in difesa (5-6); il match scorre sul filo dell’equilibrio, un guizzo di Moncada e l’errore di Guidi spingono Trento sul 12-14 ma Ravenna annulla i match point (14-14). Si va ai vantaggi, che premiano Trento con il muro decisivo di Furlan sull’attacco di Strumilo (16-18).
 

 
 Il commento a caldo 
«Inutile dire quanto sia stato importante riuscire a vincere questa partita, – spiega a fine gara Matteo Bertini, tecnico della Delta Informatica Trentino. – Espugnare il palazzetto di Ravenna non è affatto semplice, si tratta di un campo ostico perché la Conad, come noi, nutre ambizioni di alta classifica ed è una squadra particolarmente temibile.
«La vittoria ci ripaga del lavoro svolto e ci soddisfa, è stata una battaglia durata cinque set e alla fine siamo riusciti ad ottenere due punti molto importanti.
«Abbiamo giocato un’ottima pallavolo nel primo e nel terzo parziale – prosegue Bertini – spingendo bene con il servizio e lavorando bene con la correlazione muro-difesa, mentre nel secondo set abbiamo pagato a caro prezzo un blackout che ci ha tagliato le gambe.
«Il tie break è stato combattuto ed emozionante, ne siamo usciti con grande freddezza recuperando la partenza negativa.»
 

 
 Il tabellino 
OLIMPIA TEODORA RAVENNA - DELTA INFORMATICA TRENTINO 2-3
PARZIALI: 15-25, 25-23, 18-25, 25-23, 16-18

OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Strumilo 22, Torcolacci 4, Manfredini 16, Bacchi 2, Guidi 10, Morolli 2, Rocchi (L); Piva 13, Parini 1, Poggi 0. Non entrate: Altini, Calisesi (L), Canton. All. Bendandi
DELTA INFORMATICA TRENTINO: D'Odorico 20, Furlan 13, Piani 23, Melli 15, Fondriest 9, Moncada 2, Moro (L); Cosi 0, Vianello 0, Barbolini 0, Berasi 0. Non entrate: Giometti. All. Bertini
ARBITRI: Selmi, Mesiano
DURATA SET: 21', 29', 25', 27', 24' (totale: 2h06’).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni