Home | Arte e Cultura | «Astrazioni 7», mostra collettiva a Torre Mirana (Trento)

«Astrazioni 7», mostra collettiva a Torre Mirana (Trento)

Dal 5 al 22 aprile, raccoglierà opere di Matteo Boato, Silvio Cattani, Roberto Codroico, Claudio Foradori, Alessandro Goio, Lorenzo Menguzzato (Lome) e Paolo Tomio

È fissata giovedì 5 aprile alle 18 presso gli spazi espositivi di Sala Thun e delle Cantine di Torre Mirana l'inaugurazione della mostra collettiva Astrazioni 7, che raccoglie opere di Matteo Boato, Silvio Cattani, Roberto Codroico, Claudio Foradori, Alessandro Goio, Lome (Lorenzo Menguzzato) e PaoloTomio.
La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 22 aprile, tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.
 
La mostra, a cui partecipano sette artisti della sezione di Trento della Federazione italiana degli artisti (Fida), rappresenta il tentativo per una riflessione sul linguaggio astratto nel nostro territorio e per riscoprire i legami sotterranei con le esperienze culturali e artistiche trentine.
 
La cultura del Trentino, nonostante una collocazione geografica ed economica marginale rispetto ai grandi centri, ha saputo produrre dei nomi di artisti moderni di assoluto valore e, come tali, riconosciuti come Maestri a livello mondiale.
E oggi, sicuramente, l’insegnamento dei due più importanti, Depero e Melotti, è tutt’altro che concluso ma è, anzi, fonte, di ispirazione e approfondimento per chiunque percorra le strade del Moderno.
 
Gli artisti che partecipano ad Astrazioni 7, pur di diversa formazione culturale e tendenza artistica sono, appunto, accomunati da un’adesione intima e convinta a quel filone "storico" ormai sedimentato che comprende tutti i linguaggi dell’astrazione.
 
Nell’esposizione, coerentemente con l’evoluzione e l’ampliamento delle nuove forme espressive del contemporaneo, convivono linguaggi diversi che non fanno riferimento ad una unica corrente codificata ma si sono sviluppati autonomamente senza pregiudizi, vincoli o censure nell’alveo della storia dell’astratto arrivando a proporre, ognuno, dei propri codici personali coerenti e riconoscibili.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande