Home | Eventi | Stufe a Olle: convegno internazionale fra tradizione e modernità

Stufe a Olle: convegno internazionale fra tradizione e modernità

All'evento, che si tiene a Sfruz fino a domenica 4 settembre, partecipa anche il trentino-americano Dale Andreatta

L'assessore provinciale alla cultura Franco Panizza ha presentato stamani a Castel Thun i relatori del Convegno Internazionale sulle Stufe a Olle e la Festa della Ceramica che si tengono a Sfruz da oggi pomeriggio fino a domenica 4 settembre.

«La scelta di presentare il convegno qui a Castel Thun - dice l'assessore Panizza, - dipende dal fatto che questo maniero, dallo scorso anno aperto alla comunità, conserva ben sedici stufe a olle, tutte costruite a Sfruz. Insomma, Castel Thun può a ben diritto essere considerato già di per sé un museo delle stufe a olle.»

Alla presentazione di stamani erano presenti, oltre all'assessore Panizza, Memmo Caporilli e Benito Cavini, rispettivamente presidente e segretario dell'Associazione Antiche Fornaci di Sfruz, il sindaco di Sfruz Elena Biasi e Gianfranco Zanon, consigliere provinciale e Consultore per l'Emigrazione in rappresentanza dell'assemblea legislativa provinciale.

All'incontro a Castel Thun ha preso parte anche l'ingegnere statunitense Dale Andreatta, che in questi giorni è in Trentino sia per visitare i luoghi di origine della sua famiglia (Segonzano, Tassullo e Coredo), sia per presentare l'invenzione di cui è co-artefice: una stufa a legna a emissioni inquinanti ridotte e ad alta efficienza, di facile costruzione, semplice da usare e a basso costo, la cui diffusione, soprattutto nei paesi in via di sviluppo africani, sta già dando ottimi risultati in termini di vite umane salvate da malattie polmonari e da mancanza di alimenti.

«La presenza di Dale Andreatta al convegno di Sfruz, dove terrà una relazione sul suo lavoro di ricerca - ha ancora detto l'assessore Panizza, - è motivata dal fatto che questo geniale ingegnere meccanico non solo è per tre quarti originario della Val di Non, ma perché è testimone nel mondo di quell'impegno per la solidarietà che conosce in Trentino terra molto fertile. Noi siamo orgogliosi che, attraverso il lavoro dei nostri figli emigrati nel mondo, la Val di Non si confermi snodo internazionale in cui si intrecciano tecniche tradizionali e artigianali e innovazioni di rilevantissimo significato anche umanitario.»

Il Convegno Internazionale sulle stufe a Olle è cominciato questo pomeriggio a Sfruz e proseguirà fino a domenica.
L'organizzazione è curata dall'Associazione Antiche Fornaci e dalla Pro Loco di Sfruz.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni