Home | Eventi | Italia in Cina, inaugurazione dello Shanghai Italian Center

Italia in Cina, inaugurazione dello Shanghai Italian Center

Il 18 maggio sarà inaugurato a Shanghai alla presenza del Ministro per l’Ambiente Corrado Clini e del Primo Vice-Sindaco di Shanghai, Yang Xiong

Il 18 maggio sarà inaugurato a Shanghai - alla presenza del Ministro per l’Ambiente Corrado Clini e del Primo Vice-Sindaco di Shanghai, Yang Xiong - lo Shanghai Italian Center.
Il nuovo Centro - organizzato su quattro piani e costruito negli spazi dell’ex Padiglione Italiano all’Expo - sorge nell’area dell’Esposizione Universale 2010, divenuta oggi il polo di maggiore sviluppo della grande metropoli cinese.
 
Lo Shanghai Italian Center - inserito in un’area interamente dedicata al nostro Paese - si affaccia su una vera e propria Piazza italiana, disegnata dall’architetto Gianpaolo Imbrighi.
Il nuovo spazio si presenta come uno strumento di promozione a tutto campo del Made in Italy, grazie al quale sarà possibile presentare l’eccellenza italiana nei settori di punta della nostra imprenditoria, ma anche ospitare mostre, organizzare iniziative culturali, allestire spazi enogastronomici ed aree dedicate all’approfondimento dei rapporti tra Italia e Cina.
 
Prima fra i paesi che hanno partecipato all’Expo e che donarono i loro padiglioni, l’Italia si doterà dunque di una vetrina permanente nella capitale economico-finanziaria della Cina.
In occasione dell’evento inaugurale del 18 maggio sarà presentata la mostra «Tradizione e Innovazione, l’Italia in Cina», curata dalla Triennale di Milano e dedicata alla relazione tra la cultura italiana del passato e le moderne eccellenze del Made in Italy.
 
Sarà inoltre presente il primo Museo Ferrari al di fuori dei confini italiani, che offrirà uno spaccato della storia del marchio di Maranello, e verranno allestiti un’area dedicata all’eccellenza enogastronomica italiana e uno spazio espositivo che illustrerà gli storici rapporti intessuti tra la città di Venezia e la Cina.
Nel frattempo, una prima risposta positiva in termini di pubblico si è già avuta.
 
Nel primo periodo di soft opening, infatti, lo Shanghai Italian Center è stato visitato da una media di oltre 2000 persone al giorno, segno di un grande interesse per l’iniziativa e ottimo auspicio per il suo futuro sviluppo.
Ulteriore segnale dell’eccellente livello dei rapporti politici, economici e culturali fra Italia e Cina, l’inaugurazione dello Shanghai Italian Center segue la recente visita del Presidente del Consiglio Mario Monti, che ha ulteriormente consolidato l’eccellente stato delle relazioni bilaterali fra Italia e Cina.
 
La cerimonia del 18 maggio inaugurerà un progetto fortemente voluto dal Ministro degli Esteri Giulio Terzi e realizzato con il sostegno della Direzione per il Sistema Paese del Ministero degli Esteri, nonché della Municipalità di Shanghai e della società Expo Shanghai Group.
Determinanti per il successo dell’iniziativa, promossa dall’intero Sistema Italia, sono stati l’azione di coordinamento dell’Ambasciatore d’Italia in Cina, Attilio Massimo Iannucci, e l’impulso operativo del Consolato Generale d’Italia in Shanghai.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande