Home | Interno | Politica | Le perplessità di Dellai sull’incarico dato da Monti a Enrico Bondi

Le perplessità di Dellai sull’incarico dato da Monti a Enrico Bondi

«Trovo singolare il ricorso a un Commissario straordinario per realizzare quello che rappresenta il core-business del governo stesso»

image

Oggi il presidente Dellai, a latere della conferenza stampa del venerdì, ha pronunciato parole critiche nei confronti della scelta del Governo che ha nominato un Commissario per individuare gli sprechi della Pubblica Amministrazione e tagliare le spese inutili.
 
«Anzitutto si deve procedere anno per anno alla riduzione della spesa pubblica, – ha prtemesso il presidente. – La Provincia autonoma di Trento ha cominciato nella legislatura precedente con il blocco del turn-over, per proseguire poi con la riduzione delle cosiddette spese inutili (inutili in tempo di crisi), con la razionalizzazione del patrimonio immobiliare, l’ottimizzazione del parco automezzi, e così via.
«Questo per dire che ci pare difficile imporre in un anno dei sacrifici che richiederebbero più legislature.»
 
«Ovviamente il Commissario Bondi può agire sull’Amministrazione statale e non su quella degli Enti Locali, – ha aggiunto il presidente. – E a leggere il testo del decreto portato al Consiglio dei Ministri non sembra ci siano in previsioone interferenze indebite né per le Ragioni a Statuto Ordinario né, tantomeno, per quelle a Statuto Speciale. Certo dobbiamo stare attenti, – ha commentato – perché questo governo ha una forte tendenza all’accentramento.»
 
«Ma l’aspetto più singolare, anche se meno importante, – ha concluso Dellai – è il ricorso a un Commissario straordinario per realizzare quello che rappresenta il core-business del governo stesso.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni