Home | Interno | Politica | Con ogni probabilità le elezioni provinciali verranno posticipate

Con ogni probabilità le elezioni provinciali verranno posticipate

Si pensa a domenica 9 novembre, ma si sta ancora cercando un cavillo che consenta di mantenere la data del 26 ottobre

Com'era immaginabile, i principali cervelli giuridici sono stati messi in fermento per uscire dall'impasse della clamorosa estromissione dell'UDC dalle prossime elezioni provinciali.
Per ristampare tutte le nuove schede di voto, di tempo ce ne sarebbe anche in avanzo. Ma la legge elettorale prescrive che i manifesti elettorali [quelli ufficiali, non quelli pubblicitari - NdR] vengano pubblicati almeno 15 giorni prima della data delle elezioni ed è fuori dubbio che quelli attualmente esposti al pubblico siano inesatti perché rappresentano anche una lista che non si candida più. Ma date le implicazioni comportate da un posticipo di due settimane, si sta cercando una convergenza di idee sulle possibili ragioni giuridiche che potrebbero consentire di andare avanti così.
In effetti, anche pensando alle sole campagne pubblicitarie si può comprendere il disagio dei candidati. Non si possono lasciare le ultime due settimane senza messaggi pubblicitari e questo comporterebbe uno sforamento senza precedenti dei budget pubblicitari.
Per contro, in una campagna resa così dura da evidenti comportamenti di intransigenza, ci pare molto verosimile che non verrebbe lasciata passare alcuna decisione che non sia più che blindata giuridicamente.
Tuttavia, si sta cercando la strada. Per ora dunque la data resta fissata per il 26 ottobre.
Non appena avremo una decisione in merito, ne daremo immediata notizia.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni