Home | Interno | Rovereto | «Comunità in rete» per condividere la conoscenza

«Comunità in rete» per condividere la conoscenza

Dal 23 settembre al 6 ottobre Portobeseno e OSMit 2013 all'Urban Center di Rovereto

A partire dal 23 settembre, l’Urban Center di Rovereto ospita due settimane di laboratori, conferenze, concerti e installazioni dedicate alla rappresentazione e al racconto del territorio attraverso la tecnologia web, facilitatrice della libera condivisione della conoscenza.
In questa cornice, dal 4 al 6 ottobre s'inserisce il prestigioso evento «OSMit 2013 - Condividiamo la  conoscenza del territorio», la quinta edizione della conferenza annuale della comunità italiana di OpenStreetMap, che quest'anno s’incontra con la comunità italiana di Wikipedia, organizzata con il supporto di FBK - Fondazione Bruno Kessler di Trento, Wikimedia Italia e GFOSS.it. OpenStreetMap è una mappa liberamente modificabile dell'intero pianeta; il progetto permette a chiunque di visualizzare, modificare e riutilizzare dati geografici in modo volontario e collaborativo.
 
Rovereto, quindi, per un fine settimana sarà meta di open-street-mappers e wikipediani da tutta Italia e luogo di effettiva produzione di conoscenza: oltre a workshop e conferenze, a di OSMit 2013 è previsto un particolare evento chiamato «edit-a-thon», cioè una «maratona di editing» durante la quale i partecipanti modificheranno i contenuti di OpenStreet Map e di Wikipedia.
L'obiettivo del weekend è raccontare concrete esperienze di «cultura aperta» e creare una rete reale fra i volontari che, attraverso la rete, operano su queste piattaforme di conoscenza condivisa.
 
Un'interessante occasione per il mondo della scuola, ma anche per appassionati o semplici curiosi che sono invitati a partecipare, iscrivendosi attraverso il sito http://conf.openstreetmap.it/.
A cornice della conferenza OSMit, dal 23 al 29 settembre, il ciclo di eventi «Portobeseno - viaggio fra fonti storiche e sorgenti web», a cura di Davide Ondertoller e Sara Maino, indagherà i temi di comunità, appartenenza, territorio, memoria individuale e collettiva, attraverso la raccolta di dati e la loro presentazione e restituzione sulla rete.
 
Ampio spazio sarà dato al progetto #borgosmaria, una narrazione del quartiere roveretano di Santa Maria, oggetto di un percorso di ricerca che ha coinvolto alcune classi dell’Istituto delle Arti Depero di Rovereto.
La partecipazione a tutti gli eventi è libera.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni