Home | Sport | Sport Trentino | Esordio nazionale per la neonata «Lotta Olimpica San Giorgio»

Esordio nazionale per la neonata «Lotta Olimpica San Giorgio»

La squadra, capitanata da Maurizio Stedile, si rivolge a tutte e tre le specialità della lotta olimpica: lotta Greco Romana, lotta Libera e lotta Femminile, dai sei anni

image

>
A settembre 2019, grazie alla passione di Maurizio Stedile, Presidente e istruttore, Mariana Pessoa e Filippo Erba, suoi affiatati sodali, in quel di San Giorgio è nata una nuova avventura sportiva in colore giallo-verde: la Lotta Olimpica San Giorgio.

La squadra, capitanata da Maurizio Stedile, si rivolge a tutte e tre le specialità della lotta olimpica: lotta Greco Romana, lotta Libera e lotta Femminile, dai sei anni.

L’esperienza personale di Maurizio parla da sé: allievo del mitico «Ciano» Debiasi, è stato titolare della Nazionale per più lustri, vincendo e piazzandosi in decine di assoluti, tra i quali spicca sicuramente la medaglia ai campionati del Mondo di Atene 2015. Diventato allenatore nel 2006, è stato anche collaboratore federale per la nazionale - federazione fijlkam.

Sono trascorsi appena 2 mesi di intensi allenamenti in palestra, condotti anche in collaborazione con le storiche associazioni Isera Lotta e Ancorvis, e già lo scorso sabato 26 ottobre si è presentata la prima grande occasione sportiva: il Gran Premio Giovani di lotta libera, campionato nazionale che la Federazione ha organizzato a Ostia.
 

 
La lotta Olimpica San Giorgio ha partecipato con un plotone di 6 giovani atleti, con età comprese fra 11 e 13 anni, ottenendo ottimi risultati (se il buon giorno si vede dal mattino…):
CELEPIJA OMAR, classificato 3° dimostrando il suo valore a tutto il pubblico
MONTEFIORI NICCOLÒ, classificato 2°, la rivelazione del torneo vincendo due ottimi incontri ma dovendo arrendersi difronte ad un bellissimo colpo inflitto da parte del barese Di Lucia;
DIMITROV STELYAN classificato 11°, sfortunato nel sorteggio, ha perso un incontro da cardiopalma con il forte iseriano Ferrante Francesco Erasmo per poi essere eliminato dalla competizione;
TOLDO MATTIAS, classificato 5° nella categoria superiore a quella abituale si è confrontato con atleti più alti e fisicamente più prestanti con una buona conduzione di gara piazzamento di tutto rispetto;
TROKA MYSTEAK: classificato 8°, ha perso un incontro col minimo scarto, uscendo solamente per una congiuntura astrale negativa;
KATRELI KLAUS, Classificato 5° alla sua prima avventura in questo sport fantastico nella categoria massima, ha lottato con le unghie e con i denti riuscendo a conquistare molti punti tecnici.
 
Orgogliosi di questa trasferta la dirigenza ringrazia i ragazzi e i loro genitori.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni